Heritage

ARS DORMIENDI

Olga Frua è un sogno che diventa realtà, la visione onirica, i ricordi, le passioni, i desideri si trasformano in materiali, colori, forme: una vera “ars dormiendi” per abitare romanticamente nell’intimità della notte con la ricercata eleganza di un lusso discreto, sensoriale, poetico. Un sonno senza pensieri, per riequilibrare l’energia, distendere il corpo, rilassare la mente, cullare l’anima: questa è la visione di Olga Frua.
Proporre una cultura e un’estetica del dormire = ars dormiendi, la sua ambizione.
La notte si risveglia!

OLGA & ALBERTO FRUA

OLGA FRUA. L’ESSENZA
Olga Frua ha vissuto in Italia tra Milano e Stresa, sul Lago Maggiore, nei primi decenni del Novecento. Tra le sue passioni la biancheria, soprattutto quella dedicata alla camera da letto. Nei suoi elenchi manoscritti e nei bauli della casa al lago, trovano spazio “completi lenzuola”, camicie da notte, vesti da camera di lino, cotone e seta spesso ricamati a mano con ajour e cifrati, che evocano ancora oggi una eleganza raffinata, misteriosamente senza tempo. La personalità di Olga ispira un contemporaneo nightstyle.

ALBERTO FRUA. IL COLORE
Olga prediligeva i colori essenziali e puri: il bianco della seta, il colore più amato, vestiva le sue notti; più audaci il rosso Adrianopoli e il blu Indaco, le tinte della Stamperia De Angeli Frua, di cui Alberto, marito di Olga e figlio del fondatore Giuseppe, lavorava. Alberto Frua era ingegnere tessile ed era molto esperto sia dei processi di tessitura, di tintura e di stampa. In quei primi anni del Novecento i colori venivano tinti su tessuti destinati a fazzoletti, ma anche alle vesti “da lavoro” femminili. Talvolta, l’aggiunta di un disegno floreale, stampato, rendeva nobile e romantico sia il grembiule per le faccende domestiche, sia l’abito da sera, ingentilendo la sobrietà dell’epoca. Con un marito “stampatore” di tessuti era facile amare i colori.

CASA FRUA

La bella casa a cubo fu costruita nei primi del ‘900 per desiderio di Anna De Angeli madre di Alberto. Olga e Alberto s’innamorarono della casa circondata allora da grandi e verdissimi prati verdi e da vigne con vista sulle isole del Lago Maggiore. Vi passarono molto tempo con la loro famiglia. Il posto si trovava in posizione strategica per gli stabilimenti della De Angeli Frua di Milano, Legnano e Omegna e fu residenza di villeggiatura, ma anche luogo d’incontro tra personaggi della cultura e industriali dell’epoca.

LA DE ANGELI FRUA

1896

Nel 1896 nasce la De Angeli Frua, fondata da Ernesto De Angeli e Giuseppe Frua, in origine (metà ottocento) una piccola stamperia artigianale di fazzoletti che si trovava a Milano presso la “Maddalena” in cui erano impiegati dieci operai.

1937
Quarant’anni dopo, nel 1937, la De Angeli Frua era una grande industria con cinque stabilimenti in Italia e undici mila dipendenti. Si era distinta per l’eccellenza della produzione, la lungimiranza commerciale e la profonda umanità: dopo la guerra tante furono le iniziative sociali, come l’istituzione di fondi previdenziali e la costruzione di case, scuole ed asili per i dipendenti. Della prestigiosa azienda tessile, chiamata anche DAF, che tra le due guerre fece del made in Italy il suo imperativo riuscendo a creare una reputazione ed a competere con successo con i prodotti tessili stampati inglesi e tedeschi – considerati fino a quel periodo di qualità superiore e più ambiti dei prodotti italiani – rimangono oggi documenti, fotografie, tessuti, stampe e un grande ricordo. Le attività produttive della De Angeli Frua terminarono, infatti, alla fine degli anni 60′.

I TESSUTI STAMPATI DAF

Oltre alla stampa di fazzoletti, specialmente quelli ad imitazione dei fazzoletti di Glasgow, di Glarona e di Colonia, articolo che si imitava con esito splendido in quanto venivano impiegati tessuti di buona qualità, colori vivaci e disegni di buon gusto e variati, l’offerta si ampliò con i fustagni stampati per abiti, dei tessuti di lana blu indaco bianco e colorato, percalli per camicie ecc.

La produzione più ingente era quella dei vestiti da contadina a fondo blu indaco, i tessuti tinti in pezza rosso Adrianopoli, damaschi e rasi di cotone tinti in colori brillanti per tappezzeria, tessuti tinti per parasoli e ombrelli, uso seta. Un totale di sette milioni di metri ottenuti da cinque macchine a stampa continua a sei colori, quattro macchine a porretino per la stampa intermittente da uno a tre colori e venticinque tavoli per la stampa a mano.

Nello stabilimento vi era un’officina di incisione, in cui artisti specializzati lavoravano su cilindri con i migliori sistemi a mano, con le mollette, col pantografo e per mezzo della Galvanoplastica.

IL LOGO

Una firma che regge un angelo, un putto, un amorino o semplicemente un bimbo che dorme sereno, la testa riccioluta appoggiata su di un morbido guanciale e tra le mani due fiorellini di campo. La firma di Olga, incompleta, è stata ritrovata sulla copertina di un suo libro di preghiere.
Una calligrafa, una vera e propria artista, è riuscita a rielaborarla e a darle nuova vita.
Il dormiente, colui che dorme, è un disegno ritrovato in un libro inglese di moda femminile della metà dell’800, sempre di proprietà della famiglia Frua. Nell’illustrazione originale il bimbo dormiva su di un prato, sorridente, circondato di fiori, tra cui si riconoscevano papaveri, campanelle, mughetti. Quell’espressione sognante e beata esprime nel logo attuale tutti i valori dell’Ars Dormiendi di Olga Frua: leggerezza, armonia, naturalità, piacere e cura della propria intimità.

MADE IN ITALY

La collezione Olga Frua affonda le radici nell’eccellenza del patrimonio artigianale italiano e la riattualizza, coniugando lavorazioni handmade, tipiche della tradizione del corredo, come il ricamo ajour, a stile, sensibilità e tecnologie contemporanee.

I tessuti, di altissima qualità e rigorosamente made in Italy, sono leggeri, naturali, confortevoli, mixati in innovative composizioni che offrono sensazioni tattili e visive inedite. Non solo lino, non solo cotone ma anche cachemire e soprattutto seta nelle lavorazioni raso e chiffon per rendere ancora più ricercati i capi e propiziare i migliori sonni possibili.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close